TECNICA – La bici elettrica

Le biciclette elettriche rappresentano un mezzo alternativo e decisamente green di muoversi nelle grandi città, ma anche nei piccoli centri, nel rispetto dell’ambiente. Sono, infatti, dotate di un motorino elettrico intelligente che assiste la pedalata (Pas System), che capisce quando il conducente sta impiegando o meno i pedali, azionandosi e disattivandosi automaticamente. Queste biciclette a pedalata assistita possono raggiungere, proprio grazie alla propulsione elettrica, un massimo di 25 km/h, oltre i quali torneranno a funzionare come normali bici a pedali. Un mezzo, dunque, pratico, ecologico ed economico, ideale per destreggiarsi nel traffico.

Con la previsione di un mondo in cui gli spostamenti SOSTENIBILI saranno sempre più utilizzati FUTURE-bike realizza bici elettriche ad alta efficenza conformi alla normativa Italiana; scopriamo dunque da che cosa sono composti questi affascinanti mezzi e qual’è il loro funzionamento.

La bici elettrica è composta da quattro semplici ed importanti elementi :

Il motore

La batteria

La centralina

Il display

questi quattro organi opportunamente combinati possono fornire delle caratteristiche di elevata qualità della bici elettrica e contemporaneamente offrire la miglior durata e maneggevolezza della bici.

 

 

Il motore è l’elemento che trasforma l’energia elettrica della batteria in energia meccanica facendo girare la ruota e così dando il movimento alla bici.

Future-bike per la sua gamma di bici elettriche utilizza motori Brushless posizionati nella ruota posteriore e motori centrali DC, per tutti la potenza massima utilizzabile su strada è 250 W come prevede la normativa, mentre per una produzione RACE ad uso sportivo si arriva ad utilizzare motori da 500 W.

I motori possono avere differenti tensioni di lavoro, solitamente 24 V e 36 V, nel primo caso ci troveremo ad avere un motore ottimo per un’utilizzo in strade di pianura ma con poco spunto per le salite, infatti in questo caso si consiglia di utilizzare un motore da 36 V, capace di sprigionare sulla vostra bicicletta elettrica una maggiore coppia motrice e di farvi salire anche le salite più impegnative.

Grazie al sistema Brushless il motore non avrà mai bisogno di manutenzione, infatti non avendo spazzole il movimento sarà trasmesso solamente dalla polarizzazione dei magneti che faranno muovere nel senso desiderato la ruota con la potenza richiesta; il motore viene comandato della centralina che grazie ad alcuni sensori posizionati sui pedali è capace di capire quanta energia trasmettere al motore.

 

La batteria è l’elemento che fornisce energia alla vostra bici elettrica, migliore sarà la qualità di quest’elemento, maggiore sarà l’autonomia della bici e la durata di essa; per questo FUTURE-bike sulla sua gamma di bici elettriche ha deciso di montare esclusivamente batterie realizzate con celle SAMSUNG SDI che sono progettate e realizzate appositamente per le biciclette elettriche; queste cele sono realizzate con IONI DI LITIO  ed utilizzano la stessa tecnologia delle batterie delle auto elettriche.

La tensione delle batterie è di 24 V o di 36 V in base al motore che viene utilizzato, mentre la loro capacità varia in base al modello, solitamente da 5 a 15 Ah, questo fa si che le batterie possano avere diversi dimensioni e pesi, ma di conseguenza differenti autonomie per la vostra bici elettrica, pensiamo che a livello di prestazioni per una batteria da 400 Wh con un motore da 250 W in utilizzo normale la vostra bici percorrerà circa 100 Km e per ricaricarla il costo sarà di circa 10 centesimi di €, quindi un costo ridottissimo a fronte di un utilizzo veramente ampio.

Con una batteria attualmente si possono effettuare circa 500 cicli di carica stabilizzati, senza che l’autonomia vada a scendere in maniera importante ( come per i telefonini, a lungo andare leggermente diminuisce la capacità di carica della batteria ) questo vuol dire che per un’autonomia di circa 100 km la batteria è in grado di accompagnarvi per oltre 50.000 Km offrendovi una vita molto molto elevata.

Per arrivare a questo grado di affidabilità la batteria è gestita da un BMS intelligente, una sorta di centralina che vi regolarizza la carica e immagazzina molti parametri come temperatura, cicli di carica, tensioni di ricarica, al fine di evitare che la batteria si possa danneggiare nella sua vita e grazie ad esso possiamo in ogni istante conoscere tutta la vita della batteria per fornirvi tutta l’assistenza di cui potete avere bisogno.

 

La centralina è il vero cuore della bicicletta elettrica, ogni informazione, ogni comando passa attraverso di essa ed in base al suo operato si possono avere le migliori performance del motore e della bici elettrica in generale.

Grazie ai sensori PAS che possono essere a speed sensor ( a livelli di velocità ) o torque ( a velocità e potenza di pedalata ) la centralina acquisisce che forza l’utente sta facendo sui pedali e di conseguenza invia al motore la potenza corrispondente al livello scelto sul display, solitamente si arriva ad avere moltiplicata la forza che applichiamo sul pedale fino al 300%, facendo si che anche una salita impegnativa venga affrontata senza il minimo sforzo.

Future-bike progetta e realizza per i suoi clienti delle centraline apposite in grado di  fermare il motore quendo si frena, questo per avere il miglior risparmio di energia e con soluzioni avanzate possiamo anche avere l’accensione dei fanali a led delle bici in automatico all’imbrunire.

 

Il display è l’interfaccia tra l’utente e la bici elettrica, grazie a questo apparato potrete accendere la bici, vedere la carica residua della batteria, accendere manualmente le luci e sopratutto impostare la potenza erogata dal motore scegliendo tra i vari livelli dedicati.

I dislay in base al modello della bici potranno essere led o lcd, nella versione led, solitamente montata sui modelli base della gamma potremo vedere tutti i dettagli con accensione dei singoli led, mentre sulla versione LCD potremo avere tutti i dati su uno schermo a critalli liquidi, inoltre grazie ad esso potremo anche vedere la veolica, i km percorsi e la distanza di viaggio.

I display vengono solitamente montati a manubrio per fornire la migliore visibilità all’utente.

Nome: *
E-mail: *
Oggetto:
Domanda: *

Lascia un commento


X
- Enter Your Location -
- or -